TEATRO CIVILE

BORSELLINO

Il giudice Paolo Borsellino, assassinato da Cosa Nostra assieme ad Agostino Catalano, Eddie Walter Cosina, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi, Claudio Traina, cinque agenti della sua scorta, nella strage di via d’Amelio a Palermo, è considerato uno delle figure più importanti e prestigiose nella lotta contro la mafia, assieme al magistrato Giovanni Falcone.
Sono passati 30 anni da quel maledetto 19 luglio, giorno della strage.
Lo spettacolo racconta la vita del magistrato Borsellino attraverso la descrizione dell’uomo Paolo, un uomo tutto d’un pezzo che non accetta compromessi, dal forte rigore morale, un uomo semplice diventato eroe, il cui lavoro però non è ancora finito.
Dopo la morte dell’amico e collega Falcone, il coraggio e il profondo senso di giustizia sono ciò che spinge, nonostante la paura, il giudice Paolo Borsellino a compiere fino in fondo il proprio dovere, di magistrato e di persona, perché pubblico e privato nella sua vita sono inscindibili.

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/4

GUARDA IL TRAILER

crediti

di e con: Giacomo Rossetto

luci: Stefano Razzolini

foto di scena: Raffaella Vismara

produzione: Teatro Bresci

anno di produzione: 2017

Vincitore del Premio Grotte della Gurfa per il Teatro d'impegno Civile _ Regione Sicilia

Selezionato al Torino Fringe Festival 2019

Con il patrocinio di

APorizSitoOk_edited.jpg

DOWNLOAD

RECENSIONI