locandina

Malabrenta

(2011)

Di: Giorgio Sangati
Con: Giacomo Rossetto
Regia: Giorgio Sangati

Vincitore del 2° Premio come Miglior Spettacolo al Premio OFF 2011 del Teatro Stabile del Veneto diretto da Alessandro Gassmann

Malabrenta racconta la storia di una della più potenti organizzazioni criminali del Nord Italia dal dopoguerra, “la mala del Brenta”. A parte la mente, il carismatico Felice, i protagonisti sono giovani semplici, sfuggiti a un destino in fabbrica, abituati al “tasi sempre”. Semplice è anche il protagonista di “Malabrenta”, tanto da non avere neanche un nome, un gregario, uno di cui non si ricorderà nessuno. Il suo racconto ricostruisce l’intero percorso dell’organizzazione con gli occhi di chi ha segato sbarre, di chi ha sparato in testa, di chi ha maneggiato lingotti d’oro, di chi è finito in carcere e c’è tutt’ora. Malabrenta, sia chiaro, è solo un’ipotesi, una storia inventata, ma inventata a metà: tutti i riferimenti a cose e persone potrebbero non essere casuali. Malabrenta è un tentativo di dare pensieri e corpo ad una vicenda ancora poco chiara che racconta la deriva morale di una regione distante dai riflettori.

SCHEDA TECNICA

Tipologia: Monologo
Durata: 70 minuti
Cast: 1 attore / 1 tecnico
Spazio scenico: Lo spettacolo è rappresentabile sia all’aperto che al chiuso. E’ necessario uno spazio con misure minime 4×4 mt. In caso il teatro non avesse in dotazione la strumentazione, la Compagnia provvederà al reperimento del materiale tecnico necessario.
Audio: mixer audio / n° 2 casse amplificate / cavi sufficienti e necessari
Luci: dimmer / consolle luci / n° 4 PC 1000 w / cavi sufficienti e necessari
Carico/scarico: Per il carico e scarico dei materiali è necessario che i veicoli della Compagnia possano accedere il più vicino possibile all’area scenica.
Montaggio/smontaggio: Montaggio 2 ore / Smontaggio 1 ora. Lo smontaggio avviene di norma a fine spettacolo.

Gallery

Promo