Giorgio Sangati

giorgio sangati foto profilo

Nato ad Abano Terme (Pd) nel 1981, è laureato in Scienze della Comunicazione.

Regista di prosa e di lirica al Piccolo Teatro di Milano, al Teatro Stabile del Veneto e al Centro Teatrale Santacristina.
Nel 2005 si diploma come attore con Luca Ronconi presso la Scuola del Piccolo Teatro di Milano. Nel 2005 ottiene una segnalazione al “Premio Hystrio”. Dopo il diploma ha lavorato in diverse produzioni del Piccolo Teatro con la regia di Ronconi: “Le Rane” di Aristofane, “Infinities” di Barrow, “I soldati” di Lenz, “La Calandria” di Bibbiena; ha recitato anche ne “Il mercante di Venezia” di Shakespeare, prodotto dalla Stabile del Veneto,”Visioni sul sogno di una notte di mezz’estate”, prodotto dal Piccolo Teatro, “La strage di Parigi” di Marlowe prodotto da Infidi Lumi e Teatro GiocoVita e dal 2007 è parte del cast di “Arlecchino servitore di due padroni” per la regia di Giorgio Strehler. Nel 2011 è in scena con Umberto Orsini nell’ “Arturo ui” di Brecht per la regia di Claudio Longhi nel ruolo di Emanuele Giri (Produzione Ert – Teatro di Roma), spettacolo che vince il premio ANCT 2011 dei critici teatrali italiani come “miglior spettacolo dell’anno”. Per il cinema ha recitato in “Sangue Pazzo” di M.T.Giordana, “La Prima Linea” di Renato De Maria e “Vallanzasca” di Michele Placido. Ha studiato con diversi registi tra i quali Lev Dodin, Anatolij Vassiliev, Yoshi Oida, Gianfranco de Bosio, Maria Consagra, Michele Abbondanza, Serena Sinigaglia, Stefano Tomassini e Giuseppe Emiliani. Dal 2006 si occupa di formazione attoriale con il laboratorio permanente di teatro dell’ASU (associazione studenti universitari di Padova) e di regia (prosa e lirica). Dal 2011 è assistente alla regia di Luca Ronconi ne “La compagnia degli uomini” di Edward Bond, per “La Modestia” di RafaeL Spregelburd, ne “La Celestina”, in “Lehman” e ne “Le donne gelose”, prodotti dal Piccolo Teatro di Milano.

Ha messo in scena i seguenti spettacoli:

Dal 2009 è docente presso “l’Accademia Internazionale di Commedia dell’Arte del Piccolo
Teatro di Milano” diretta da Ferruccio Soleri.